La realizzazione dell’individuo

Gli intellettuali e la rivoluzione elettronica
Marzo 8, 2019
Pensieri lunghi
Marzo 8, 2019

La realizzazione dell’individuo

Tutti questi mezzi danno maggiori possibilità di arrivare a una dimensione onnilaterale dell’uomo proprio perché sono portatori di un enorme arricchimento delle conoscenze, e offrono la possibilità di una cultura politecnica.

5. La realizzazione dell’individuo

Nessuna epoca ha mai raggiunto la realizzazione dell’individuo, della maggioranza degli individui.

Nel passato moltissimi individui erano «distrutti» non solo sul piano morale ma anche sul piano fisico.

  • Pensa agli schiavi nell’antichità o ai negri razziati e trasportati in America. Quante erano le persone che riuscivano a diventare «individui» nel passato? Molte meno di oggi.
  • La morte precoce per lavoro dei fanciulli nella prima rivoluzione industriale non era una distruzione?
  • E oggi, i bambini, gli uomini, le donne che muoiono di fame, che restano analfabeti nel Terzo mondo non sono «distrutti»?

Anzi, in questi casi non si può neanche parlare di distruzione ma di vero e proprio impedimento della crescita e della vita dell’individuo.

Tutti questi mezzi (rivoluzione elettronica, ndr) danno maggiori possibilità di arrivare a una dimensione onnilaterale dell’uomo proprio perché sono portatori di un enorme arricchimento delle conoscenze, e offrono la possibilità di una cultura politecnica.

 

Enrico Berlinguer, La Democrazia Elettronica (intervista a Ferdinando Adornato, l’Unità, 18 dicembre 1983). Il documento completo qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *